Wednesday, 20 May 2009

Impero delle Banane

Tutto rotea pedissequamente intorno a poche cose, note da anni:
  • mafia, sempre presente ovunque, anzi di più
  • P2, che ha vinto ormai la conquista del potere
  • Opus Dei, fedele alleata dei primi due
  • processi ai soliti potenti (ora blindati dal Lodo Alfano)
  • incapaci raccomandati ai posti di management
  • direttori di giornali e TV compiacenti, codini e yesman
  • monopolio dell'economia (altro che mercato libero!)
  • veline, letterine, e analoghi fatti e misfatti
  • le "toghe rosse" che complottano contro i soliti "poverini" eletti dal popolo
  • la vita è un dono di dio, il preservativo è peccato ...
  • .....
  • tutto su lui, il nostro Cesare-Caster, che si è "fatto" da solo
  • ...gestacci...trivialità del potere...oscenità ostentate
  • i "cucù", che ne fanno "uno che sta in mezzo alla gente"
Molti fanno finta di nulla; affogano il loro essere nulla, pedine manovrate, in questa assenza culturale, e che si manifesta in tanti deprimenti blog, colmi di "discussioni" inutili, intimiste e disimpegnate.
Come se tutto l'intorno fosse "normale"
Come se tutta questa decadenza non esistesse

Signori e signore, benvenuti/e nell'ex Repubblica, oggi diventata

IMPERO DELLE BANANE


[ il vero marchio nei nostri passaporti ]

Ma...
"... anche se voi vi credete assolti siete lo stesso coinvolti"

e noi, noi che ci ribelliamo a questo status-quo, cantiamo...

"..verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte.."

2 comments:

Sophia_acca said...

...dire...ridire...che dire?
comunque continuare a dire....

"SVEGLIATEVI ITALIANI brava gente,
quà la truffa è grossa e congeniata,
lavoro intermittente, solo un'emittente,
pure l'aria pura và pagata.

In giro giran tutti allegramente,
con la camicia nuova strafirmata,
nessuno che ti sente,parli inutilmente,
pensan tutti all'ultima rata.

Soldi pesanti, d'oro colato
questo paese si è indebitato,
soldi di piombo, soldi d'argento
sono rimasti sul pavimento...

...e la poesia, cosa leggera,
persa nel vento s'è fatta preghiera,
si spreca la luce, si passa la cera
sopra il silenzio di questa galera.

In giro giran tutti a pecoroni
sotto i precetti della madre chiesa,
in fila in processione, in fila in comunione,
in fila con le buste della spesa

(....)

Soldi pesanti, d'oro colato
questo paese si è indebitato,
soldi di piombo soldi d'argento
sono rimasti sul pavimento...

...e la poesia cosa leggera,
persa nel vento s'è fatta galera,
si spreca la luce, si passa la cera
sopra il silenzio di questa preghiera.."

di Alessandro Mannarino

...peace and love, brother.
S.

tirripitirri said...

http://www.youtube.com/watch?v=8umruNZt3N4

Ottimo commento, complimenti...siamo perfettamente in sync!!!